La variabilità posizionale di parole in frasi Feed RSS
La parola è l'elemento base di ogni frase. Più parole si posizionano in una frase in base ad :
un asse sintagmatico che tiene conto del rapporto di coordinazione tra una parola e l'altra
un asse paradigmatico che prende in considerazione delle scelte lessicali e sintattiche che si operano ogni volta che si formula un enunciato.
Partendo da tali conoscenze teoriche c'è da dire che l'approccio che i bambini hanno nella costruzione della frase, è dapprima un approccio empirico tipico della lingua parlata.
In base a ciò la posizionalità delle parole sull'asse sintagmatico - sintattico si connota di variabilità posizionale che conferisce delle possibilità diverse alla costruzione della frase differendo dalla regola logica di base : Soggetto + Predicato + Espansioni a patto che il costrutto sintattico sia coerente e rispetti le regole della concordanza. Pertanto nella programmazione di flash sul riordino di parole in frasi si è tenuto conto della lingua parlata che è una lingua viva, dinamica e praticata e più vicina alla comunicazione dei bambini.
L'intercambiabilità posizionale delle parole connota la flessibilità della lingua italiana e la diversa costruzione sintattica della frase sull'asse sintagmatico. Basta d'altronde aprire un qualsiasi testo narrativo per bambini e vedere come ci si trova di fronte alla intercambiabilità che ha soprattutto la funzione di artificio narrativo. Pertanto nei flash, laddove possibili, sono state ritenute corrette le possibili soluzioni di riordino purché tengano conto del corretto costrutto sintattico.